L’aeroporto di Roma-Fiumicino è il primo scalo intercontinentale al mondo a sperimentare l’asfalto contenente Gipave®, la nuova tecnologia contenente grafene e una specifica tipologia di plastica da recupero che attualmente non rientra nella filiera standard del riciclo.

L’obiettivo del test è confermare, anche in situazioni di grande stress, i risultati già ottenuti in ambito stradale che dimostrano un aumento delle prestazioni della pavimentazione, con conseguenti benefici in termini ambientali ed economici.

Ad oggi, infatti, i risultati delle sperimentazioni condotte sia in Italia che nel Regno Unito hanno dimostrato che questa nuova tecnologia consente di migliorare le performance dell’asfalto, grazie all’aumento della resistenza alla fatica e della sopportazione delle escursioni termiche, ottenendo così pavimentazioni che durano più del doppio.

Download Rassegna Stampa