Aumento della vita utile, incremento della resistenza al passaggio dei veicoli e alla deformazione, riduzione della traccia lasciata dagli pneumatici: questi gli eccellenti risultati del primo test al mondo di una strada realizzata con “Gipave”, un supermodificante a base di grafene il cui brevetto è stato depositato nel novembre del 2017.

La combinazione di nuove tecnologie (come Gipave) e la rigenerazione delle vecchie pavimentazioni stradali contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi di Green e Circular Economy, attraverso il riuso di materiali, l’aumento della durata delle strade e la conseguente diminuzione della manutenzione. Successivamente alla posa in opera, le strade realizzate con Gipave potranno essere riciclate al 100%, riducendo così l’estrazione di nuovi materiali e l’impiego di bitume di primo utilizzo.

Dopo il successo del primo test condotto in Italia le prossime tappe saranno Regno Unito, Stati Uniti e Oman.

 

Scarica qui l’articolo completo.

Download Rassegna Stampa